Avviso 06/2016 – Realizzazione di percorsi formativi di Istruzione Tecnica Superiore (ITS), finalizzati al conseguimento del diploma di tecnico superiore.

scarica il bando

 

Obiettivi e finalità generali

Con il presente avviso la Regione Puglia intende potenziare l’offerta di percorsi di Istruzione Tecnica Superiore (di seguito denominati ITS), puntando sulle aree tecnologiche ritenute strategiche per lo sviluppo economico e la competitività regionale, così come indicate nel Piano Triennale Territoriale di cui alla DGR n. 1779 del 24.09.2013 e sue successive integrazioni  e confermate dalla successiva programmazione 2016-2018 di cui alla DGR n.  1261 del 2/08/2016, coerente con gli indirizzi nazionali in materia di sviluppo economico, con le linee prioritarie definite nel Documento di Economia e Finanza Regionale (DEFR) e con la strategia delineata nel Programma Operativo Regionale 2014-2020.

Gli ITS, scuole ad alta specializzazione tecnologica nate per rispondere alla domanda delle imprese di nuove ed elevate competenze tecniche e tecnologiche e costituenti uno dei principali segmenti della formazione terziaria non universitaria, rappresentano in particolare lo strumento attraverso il quale formare figure professionali di alto livello, dotate di competenze spendibili, certificabili e riconoscibili nel sistema di qualificazione nazionale ed europeo, per offrire ai giovani opportunità di inserimento nel mercato del lavoro regionale.

Il presente avviso ha dunque l’obiettivo di promuovere un rafforzamento dell’offerta dei percorsi di Istruzione Tecnica Superiore, in linea con le vocazioni del territorio regionale, sia per aumentare la partecipazione dei giovani all’istruzione terziaria sia per favorire il loro concreto inserimento nel mercato del lavoro.

Gli obiettivi e le azioni previste sono in linea con quanto indicato nel Programma Operativo Regionale 2014-2020, rilevato che nell’ambito dell’anzidetto Programma, risulta inserita una specifica Azione relativa al rafforzamento delle citate attività per favorire  la transizione fra istruzione e mercato del lavoro, come di seguito specificato:

Asse prioritario X Investire nell’istruzione, nella formazione e nella formazione professionale per le competenze e l’apprendimento permanente”
Priorità di intervento 10 ii Migliorare la qualità e l’efficacia dell’istruzione superiore e di livello equivalente e l’accesso alla stessa, al fine di aumentare la partecipazione e i tassi di riuscita specie per i gruppi svantaggiati”
Obiettivo specifico 10 c) Innalzamento dei livelli di competenze, di partecipazione e di successo formativo nell’istruzione universitaria e/o equivalente”
Azione 10.3

 

Azioni volte a favorire la transizione fra istruzione e mercato del lavoro” che prevede al suo interno, tra le diverse attività, quelle relative al “Potenziamento dei percorsi ITS, rafforzandone l’integrazione con i fabbisogni espressi dal tessuto produttivo”

I progetti dell’ITS Cuccovillo

Con la presente proposta l’ITS Cuccovillo intende realizzare un percorso di alta formazione professionalizzante post-diploma che consenta agli allievi di acquisire una conoscenza tecnico – specialistica e professionalizzante, pur mantenendo caratteri di flessibilità e sensibilità all’innovazione e al trasferimento tecnologico. Il tessuto industriale pugliese è prevalentemente costituito da piccole, medie, grandi aziende, oltre alle multinazionali, operanti nel Settore Meccanico che per vincere la sfida del Mercato Globale, hanno necessità di avere una crescita continua e di contare su Capitale Umano al passo con le necessità in continua evoluzione. Trainate in questo dalle multinazionali presenti che, ovviamente, sono le prime a recepire e implementare le più moderne tecnologie, come sta avvenendo per Industry 4.0 e le Smart Factory

 

Il progetto “PROD”

4.3.1. TECNICO SUPERIORE PER L’INNOVAZIONE DI PROCESSI E PRODOTTI MECCANICI

Profilo 1A: “TECNICO SUPERIORE per l’Ingegnerizzazione Industriale” (ITS per BOSCH)

Profilo 1B “TECNICO SUPERIORE per il miglioramento continuo della Produzione e della Logistica Industriale”

Anche per il 2016, il Corso di Studi si presenterà con 2 PROFILI che avranno una Formazione di Base e Trasversale comune ed una Formazione ad hoc per i Moduli di Specializzazione

Prosegue, infatti, la collaborazione fra Bosch Bari e la Fondazione ITS “A. Cuccovillo”, con l’avvio del 3° ciclo del Corso di Studi post-diploma per il raggiungimento della qualifica di “Tecnico Superiore per la Ingegnerizzazione Industriale” (1.A).

10 studenti avranno l’opportunità di “allenarsi” presso l’officina/Laboratorio completamente dedicata agli studenti dell’ITS e realizzata all’interno dello stabilimento Bosch Bari. Da quest’anno, inoltre, il corso si arricchisce con una grande novità, ovvero la collaborazione/interazione stretta anche con la CVIT , ovvero il  Centro Studi Componenti per Veicoli del Gruppo Bosch, che fornirà Docenze Specialistiche ed  Esercitazioni nei loro  Laboratori di Ricerca.

L’intero percorso formativo, di durata biennale, attua il Sistema di Alternanza scuola/lavoro secondo il modello tedesco, con il convincimento che lavorando si apprende meglio. Prevede, infatti, l’alternanza di formazione di base e trasversale, realizzata presso la Sede dell’ITS, a quella più propriamente specialistica ed applicativa, realizzata negli spazi appositamente ed unicamente dedicati alla formazione in Bosch Bari. Questa formula, infatti, consente di sviluppare competenze specialistiche seguiti da personale altamente qualificato. L’esperienza che si sta effettuando rappresenta una grande opportunità per i giovani e per il Territorio, creando un importante Modello Locale e Nazionale, grazie anche all’impegno continuo nella progettazione, realizzazione, monitoraggio e miglioramento continuo, profuso insieme da Bosch Bari e ITS “Cuccovillo

Ulteriore miglioramento e maggiore appeal rispetto alle edizioni precedenti, avrà il Profilo 1.B “Miglioramento Continuo nella Gestione della Produzione e Logistica Industriale (LEAN e SUPPLY CHAIN)”, che ha riscosso il pieno gradimento da parte delle aziende direttamente coinvolte.

La conseguenza positiva di questo risultato è stata la spinta per le aziende operanti nel settore Automotive e Mobilità ferroviaria come ad esempio, PORSCHE, MERMEC, GETRAG, ALSTOM, MASMEC, ecc, a collaborare ancora più strettamente con la Fondazione ITS “Cuccovillo”, per progettare e programmare nuovi e più incisivi interventi formativi, seguendo da vicino, con i loro Tecnici, l’erogazione delle Docenze, i Laboratori e gli Stage degli studenti che saranno coinvolti in questo Corso di Studi e che prevedranno numerose ore di docenze, di carattere teorico e pratico, presso i propri stabilimenti.

Il progetto “MECH”

4.3.2. TECNICO SUPERIORE PER L’AUTOMAZIONE ED  I SISTEMI MECCATRONICI

Profilo 2A: “TECNICO SUPERIORE per il Controllo, Diagnosi e Manutenzione Predittiva” (Industry 4.0)

Profilo 2B: “TECNICO SUPERIORE per la Robotica e Automazione Integrata: dal progetto alla programmazione nell’ottica di Industry 4.0”

E’ dal 2011 che proponiamo agli Studenti pugliesi e non solo, il Corso di Studio per l’AUTOMAZIONE INTEGRATA ed i SISTEMI MECCATRONICI. Tuttavia, in questi 6 anni, esso non è mai rimasto uguale a se stesso.

Infatti, con grande attenzione all’occupazione e ai Bisogni reali delle imprese, i nostri corsi di Studio sono sempre monitorati, verificati, migliorati ed integrati.

In tale ottica, la Fondazione ITS “Cuccovillo”, per rispondere di più e meglio ai Bisogni in continua evoluzione delle Aziende, ha sdoppiato il Corso in 2 Profili altamente tecnologici e molto richiesti.

Il Profilo 2.A “Controllo, Diagnosi e Manutenzione Predittiva” risponde alla necessità, da parte delle aziende, di poter contare su Tecnici di Alto Profilo che siano in grado di gestire il risparmio energetico e la programmazione della Manutenzione: da quella a guasto, alla preventiva, autonoma, programmata, predittiva La loro formazione specialistica e professionalizzante, sarà garantita attraverso un percorso che, oltre ai Moduli Tecnici, di Base e trasversali, ne prevedrà altri che consentiranno di acquisire importanti competenze specialistiche attraverso gli indicatori di efficienza impianti e le Tecniche di controllo, diagnosi e ricerca guasti e manutenzioni anche attraverso l’utilizzo dei sistemi informatici nell’ottica di Industry 4.0.

Il Profilo 2.B, invece, si occuperà di “Robotica e Automazione Integrata: dal progetto alla programmazione nell’ottica di Industry 4.0”. La richiesta, sempre più frequente, di sistemi automatizzati e robot delle Aziende ha suggerito questo corso per preparare Supertecnici che utilizzino i robot partendo dalla progettazione e arrivando alla programmazione attraverso l’utilizzo di strumenti specifici per la Simulazione, Progettazione e Stampa in 3D, con integrazioni nel campo della sensoristica, visione aumentata e virtuale, …, che curverà sempre più questo profilo verso quanto previsto da Industry 4.0.

Il progetto “WOOD”

4.3.1. TECNICO SUPERIORE PER L’INNOVAZIONE DI PROCESSI E PRODOTTI MECCANICI

Profilo: TECNICO SUPERIORE per Lean Industrial Product Designer and Innovator

Dopo il successo del corso avviato sperimentalmente nel 2015, l’ITS Cuccovillo offrirà anche per il 2016 il Corso “Lean Industrial Product Designer and Innovator”, un interessantissimo e nuovo Profilo all’interno del Corso Biennale di Alta Specializzazione Post-Diploma per Tecnico Superiore per l’Innovazione del Prodotto e del Processo nel Sistema Casa finalizzato alla creazione di una nuova figura professionale nell’ambito del design e dell’arredamento. Il profilo, da inserire all’interno delle aree strategiche delle aziende del settore del mobile, e non solo, (quali Operations, Ricerca & Sviluppo, Industrializzazione) ha come obiettivo quello di rendere sempre più integrato il processo di progettazione, industrializzazione e produzione, in un’ottica di Lean Enterprise e di sostenibilità ambientale.

L’ITS Cuccovillo, in collaborazione con la Natuzzi, formerà 20 studenti attraverso il metodo dell’alternanza scuola lavoro che prevede un totale di circa 1.300 ore di lezioni teoriche in aula e in situazione e 960 ore di pratica presso la sede centrale di Santeramo in Colle ed altre Sedi Regionali ed extraregionali/europee.

L’intento è quello di favorire l’occupazione giovanile nel territorio creando nuovi profili professionali, che attualmente non esistono nel settore Design e  Legno-Arredo, in grado di progettare, sviluppare e produrre secondo logiche innovative, funzionali alla competitività e alla sostenibilità, ma che sia anche in grado di acquisire alte competenze specialistiche nell’ambito del settore Meccanico.

Le esperienze formative presso il CATAS di Udine, la FCA ITALY, sono un esempio delle competenze specialistiche di Altissimo Profilo fortemente ricercate, sulle quali gli stessi possono contare già alla fine della 1^ annualità. Il lungo periodo di stage verrà effettuata presso la Natuzzi ed altre aziende del settore.